Elvis Presley The Wonder Of You

Elvis Presley The Wonder Of You 

Elvis Presley The Wonder Of You

Elvis Presley The Wonder Of You

 

 

 

 

 

 

Lyrics:

When no-one else can understand me 
When everything I do is wrong 
You give me hope and consolation 
You give me strength to carry on 
And you’re always there to lend a hand 
In everything I do 
That’s the wonder 
The wonder of you 
And when you smile the world is brighter 
You touch my hand and I’m a king 
Your kiss to me is worth a fortune 
Your love for me is everything 
I’ll guess I’ll never know the reason why 
You love me like you do 
That’s the wonder 
The wonder of you

Altri testi su: http://www.angolotesti.it/E/testi_canzoni_elvis_presley_2681/tutti.html
Tutto su Elvis Presley: http://www.musictory.it/musica/Elvis+Presley



Be Sociable, Share!

    Elvis Presley You’ve Lost That Lovin’ Feelin’

    Elvis Presley You’ve Lost That Lovin’ Feelin’ 

    ▶ Elvis Presley # '70 You've Lost That Lovin' Feelin' (live2) - YouTube

    Elvis Presley You’ve Lost That Lovin’ Feelin’

    Lyrics:

    You never close your eyes 
    Anymore when I kiss your lips 
    There’s no tenderness 
    Like before in you fingertips 
    You’re trying hard not to show it, 
    But baby, baby I know it 

    You’ve lost that lovin’ feelin’, oh that lovin’ feelin’ 
    You’ve lost that lovin’ feelin’, now it’s gone, gone, gone 

    There’s no tenderness in your eyes 
    When I reach out for you 
    Girl, you’re starting to criticize 
    Every little thing I do 
    It makes me just feel like crying 
    ‘Cause baby, something beautiful’s dying 

    You’ve lost that lovin’ feelin’, oh that lovin’ feelin’ 
    You’ve lost that lovin’ feelin’, now it’s gone, gone, gone 

    Baby, baby, I get down on my knees for you 
    If you would only love me like you used to do 
    We had a love, love, love, love affair every day 
    Oh don’t, don’t, don’t, don’t take it away 
    Listen to me, talkin’ to you 

    Bring back that lovin’ feelin, oh, that lovin’ feelin’ 
    Bring back that lovin’ feelin, now it’s gone, gone, gone 
    And I can’t go on

    Altri testi su: http://www.angolotesti.it/E/testi_canzoni_elvis_presley_2681/tutti.html
    Tutto su Elvis Presley: http://www.musictory.it/musica/Elvis+Presley


    Be Sociable, Share!

      Elvis Presley Don’t Be Cruel

      Elvis Presley Don’t Be Cruel

      ELVIS PRESLEY "Don't Be Cruel" on The Ed Sullivan Show - YouTube

      ELVIS PRESLEY “Don’t Be Cruel” on The Ed Sullivan Show

      1956, Elvis Presley made his first appearance on “The Ed Sullivan Show.” Elvis performedDon’t Be Cruel”, “Love Me Tender” and “Ready Teddy” and then ended with a portion of “Hound Dog.”

      Elvis Presley performed “Don’t Be Cruel” on “The Ed Sullivan Show” on January 6th, 1957. This was Elvis’ third and final appearance on “The Ed Sullivan Show”.

      Source: Legacy Recordings


      Be Sociable, Share!

        Elvis 78th Birthday Show a Milano 15/01/2013 – I’ll Remember You

        Elvis 78th Birthday Show a Milano 15/01/2013 – I’ll Remember You

        Elvis 78th Birthday Show a Milano 15/01/2013 – I’ll Remember You.
        Con Ronnie Thutt, Glenn D. Hardin, Dennis Jale, James Burton, Paul Leim, Norbert Putnam, gli Imperials e con la partecipazione straordinaria di Jerry Schilling

        Elvis 78th Birthday Show a Milano 15/01/2013 – I’ll remember you from Marilena Brienza on Vimeo.


        Be Sociable, Share!

          Elvis 78th Birthday Show a Milano 15/01/2013 – part 4

          Elvis 78th Birthday Show a Milano 15/01/2013 – part 4

          Elvis 78th Birthday Show a Milano 15/01/2013 – part 4.
          Con Ronnie Thutt, Glenn D. Hardin, Dennis Jale, James Burton, Paul Leim, Norbert Putnam, gli Imperials e con la partecipazione straordinaria di Jerry Schilling

          Elvis 78th Birthday Show a Milano 15.01.13 – part 4 from Marilena Brienza on Vimeo.


          Be Sociable, Share!

            Elvis 78th Birthday Show a Milano 15/01/2013 – part 2

            Elvis 78th Birthday Show a Milano 15/01/2013 – part 2

            Elvis 78th Birthday Show a Milano 15/01/2013 – part 2.
            Con Ronnie Thutt, Glenn D. Hardin, Dennis Jale, James Burton, Paul Leim, Norbert Putnam, gli Imperials e con la partecipazione straordinaria di Jerry Schilling

            Elvis 78th Birthday Show a Milano 15/01/2013 – part 2 from Marilena Brienza on Vimeo.

            Be Sociable, Share!

              Elvis 78th Birthday Show a Milano 15/01/2013 – part 1

              Elvis 78th Birthday Show a Milano 15/01/2013 – part 1

              Elvis 78th Birthday Show a Milano 15/01/2013 part 1 . Con Ronnie Thutt, Glenn D. Hardin, Dennis Jale, James Burton, Paul Leim, Norbert Putnam, gli Imperials e con la partecipazione straordinaria di Jerry Schilling

              Elvis 78th Birthday Show a Milano 15/01/2013 – part 1 from Marilena Brienza on Vimeo.

               


              Be Sociable, Share!

                Meet & Greet con la TCB Band, Jerry Shilling e gli Imperials

                Meet & Greet con la TCB Band, Jerry Shilling e gli Imperials

                  15/01/2013 - Teatro P.I.M.E a Milano

                Meet and Greet with TCB band,Jerry Schilling and The Imperials from HeroQuest on Vimeo.


                Be Sociable, Share!

                  Elvis Presley Aloha from Hawaii Concert (1973)

                  Elvis Presley Aloha from Hawaii Concert (1973)

                  Elvis Presley – Aloha from Hawaii Concert (1973), via YouTube.


                  Be Sociable, Share!

                    ELVIS Lawdy Miss Clawdy


                    ELVIS Lawdy Miss Clawdy (Best Picture & Sound Quality)

                    ELVIS Lawdy Miss Clawdy (Best Picture & Sound Quality)

                    Autori: LIoyd Price Durata: 2’09” Data di Registrazione: 03.02.1956 Ora di Registrazione: 10,30- 13,30 Studio di Registrazione: RCA/New Jorck, New York Numero Master: G2WB 1293 Numero Take: 10 La parola lawdy” in slang americano significa Lord, quindi Signore, e viene usata come esclamazione. Più generalmente è usata anche come significato dispregiativo di donna di facili costumi. 
                    PRIMA EMISSIONE SU SINGOLO: settembre 1956 (RCA 20-6642; 78 giri. RCA 47-6642; 45 giri. Lato A: “Skake, rattle & roll”).
                    POSIZIONE NELLA CLASSIFICA HOT 100: non classificata.
                    ALTRE EMISSIONI SU SINGOLO: marzo 1959 (RCA 447-0615. Lato A: “Shake, rattle & roll”. Gold Standard Series reissue).
                    EMISSIONE SU EP: settembre 1956 (“Elvis Presley”. RCA EPA-830).
                    STORIA DELLA CANZONE: “Lawdy miss Clawdy” venne registrata per la prima volta dallo stesso Price nel marzo del 1952 per la Specialty Records a New Orleans. Fu pubblicata in aprile e a partire da luglio, la canzone comandò la graduatoria di Rhythm’n’Blues americana per sette settimane, stazionando in classifica per sei mesi.
                    Il pianoforte in quella versione era di Fats Domino.
                    Sebbene molti rockers nel corso degli anni abbiano inciso questa canzone, le uniche due versioni che riuscirono ad entrare in classifica furono quelle di Gary Strites nel 1960 e dei Buckinghams sette anni dopo.

                    Silvana Actis

                     

                    Be Sociable, Share!

                      Elvis Presley Jailhouse Rock


                      Elvis Presley “Jailhouse Rock” 

                      Elvis Presley – Jailhouse Rock (Subtitulos en Español) [HD]

                      Autori: Jerry Leiber/ Mike Stoller Durata: 2’26” Data di Registrazione: 30.04.1957 Ora di Registrazione: 10,00-13,45/14,45-18,10 Studio di Registrazione: Radio Recorders,Hollywood,California Numero Master: H2WB-6779 Numero Take: 9 Film di Provenienza: “Jailhouse Rock” (Il delinquente del Rock’n’Roll”) si tratta della registrazione del 3 maggio 1957. Numero Master Film: 2001 in Inghilterra, “Jailhouse Rock” entrò in classifica direttamente al primo posto. Fu la prima canzone della storia musicale inglese a fare tutto ciò.

                      PRIMA EMISSIONE SU SINGOLO: settembre 1957 (RCA 20-7035; 78 giri. RCA 47-7035. Lato B: “Treat me nice”).
                      POSIZIONE NELLA CLASSIFICA HOT 100: #1 debutto in classifica: 14 ottobre. Entrò nella Hot 100 di Billboard al 15° posto e dopo tre settimane era già al top, rimpiazzando la canzone “Wake up little Susie” degli Everly Brothers. Dopo sette settimane di permanenza al vertice della classifica americana, “Jailhouse Rock” fu spodestata dal brano di Sam Cooke “You send me”. Presenza totale: 27 settimane.
                      POSIZIONE NELLA CLASSIFICA RHYTHM’N’BLUES: #1 (restò al primo posto per 5 settimane).
                      POSIZIONE NELLA CLASSIFICA COUNTRY: #1 (comandò questa graduatoria per una settimana).
                      ALTRE EMISSIONI SU SINGOLO: 1961 (RCA 447-0619. Lato B: “Treat me nice”. Gold Standard Series reissue);
                      ottobre 1977 (RCA PB-11101. Box di 15 singoli “15 golden records-30 golden hits”; RCA PP-11301. Lato B: “Treat me nice”);
                      ottobre 1982 (RCA JB-13351. “The Elvis medley/The Elvis medley”, versione corta. Edizione promozionale per DJ);
                      novembre 1982 (RCA PB-13351. “The Elvis medley”. “Jailhouse rock” era parte del medley fatto in studio assieme frammenti di “Teddy bear”, “Hound dog”, “Don’t be cruel”, “Burning love” e “Suspicious minds”. Lato B: “Suspicious minds”);
                      ottobre 1984 (RCA PB-13892. Lato A: “Heartbreak hotel”. Box di 6 singoli “Elvis’ greatest hits-Golden singles, volume 2”);
                      dicembre 1986 (Collectables DPE1-1011 4511. Lato B: “She’s not you”).
                      EMISSIONE SU EP: 30 ottobre 1957 (“Jailhouse Rock”. RCA EPA-4114).
                      NOTA: nel DVD audio “Elv1s-30 #1 hits” (RCA 07863 65053-9), pubblicato nel 2002, è presente il master di questa canzone.
                      Il master di questa canzone è incluso anche nel doppio CD “Elvis forever” (82876663532) edito dalla BMG nel 2004. Si tratta di una confezione che raccoglie gli album “Elv1s 30 #1 hits” e “2nd to none”. 

                      Silvana Actis

                       

                      Be Sociable, Share!

                        Elvis Presley You Gave Me A Mountain


                        Elvis Presley “You Gave Me A Mountain”

                        ELVIS You Gave Me A Mountain (Best Picture & Sound Quality)

                        Autori: Marty Robbins Durata: 3’32” Data di Registrazione: 14.01.1973 Ora di Registrazione: spettacolo delle ore 00,30 Studio di registrazione: Honolulu International Center, Honolulu, hawaìì Numero Master: CPA5-4727
                        Originariamente incisa da Frankie Laine nel 1968
                        Versione di Elvis Presley su: Aloha From Hawaii Via Satellite; Walk A Mile In My Shoes – The Essential 70’s Masters Disc 5
                        Frankie Laine nacque a Francesco Paolo LoVecchio in Chicago il 30 Marzo 1913. Nel 1932, battè il record di una maratona mondiale del ballo, che durò 145 giorni! Nel 1938, il direttore della stazione radio WINS scelse il suo nome d’arte, aggiungendo una “i” al vecchio “Lane”, ritenendo di creare un segno di distinzione. Marty Robbins scrisse questo pezzo per il suo amico, Frankie Laine, appositamente. A Laine non piaceva il verso “Despised and ignored by my father, “ e lo cambiò in “Deprived of the love of my father.” La versione di Laine, nel 1969, si classificò al 24° posto nella classifica del pop e, nel marzo 1969, al 1° posto della classifica Adult Contemporary (facili da ascoltare) in USA, diventando disco d’oro l’anno seguente.
                        Be Sociable, Share!

                          Elvis Presley No More


                          Elvis Presley “No More”

                          Elvis Presley – No More – HQ

                          (( ♥ )) Recorded: 21.03.1961. Authors: Don Robertson/Hall Blair. Radio Recorders Hollywood-California. Altre notizie: Elvis reincise questo brano come intermezzo dello special televisivo “Aloha from Hawaìì via satellite” anche se poi non venne utilizzato.La registrazione avvenne sul palco dell’Honolulu International Center di Honolulu, Hawaii, il 14 gennaio 1973 dopo lo spettacolo che si era tenuto alle ore 0,30. Il numero di master è CPA5-4758 e fu scelta la take numero 4 per il master. Il suo running time è 2’28”.
                          STORIA DELLA CANZONE: il brano si basa sulla canzone “La paloma”, scritta da Sebastián Yradier, uno studente basco al conservatorio di Madrid, influenzato dalla musica cubana di metà degli anni dell’800. Egli scrisse il brano e lo eseguì a l’Avana nel 1885 ed esso venne pubblicato 4 anni dopo. Il tenore Ferruccio Giannini la incise nel 1896.

                          Silvana Actis

                          Be Sociable, Share!

                            ELVIS Blue Suede Shoes


                            Elvis Presley “Blue Suede Shoes”

                            ELVIS Blue Suede Shoes (Best Picture & Sound Quality)

                            Incisa da Elvis Presley lunedì, 30 Gennaio 1956 

                            Scritta da: Perkins

                            Originariamente incisa da Carl Perkins nel 1956, versione originale di Elvis Presley su: Elvis Presley Presley; G.I. Blues; The Complete 50’s Masters 1.
                            Elvis Presley rifece la cover della sua versione della canzone di Perkins                    “Blue Suede Shoes” nel 1960, quando venne fatta una nuova incisione per il film “G.I.Blues”.Carl Perkins scrisse “Blue Suede Shoes” dopo aver ascoltato il commento da parte di un ragazzo, alla sua ragazza: le parole erano scarabocchiate, su un vecchio sacchetto di carta. 
                            Perkins registrò il brano per la Sun; egli era solo uno dei tanti nuovi artisti della Sun, che seguivano la scossa di Elvis Presley. 
                            Un altro brano famoso di Perkins è “Matchbox,” che normalmente, si dice sia stata scritta da lui. Invece non è così, anche se, al tempo, era indicato il suo nome nei credits, si dimenticava quello vero: Blind Lemon Jefferson.
                            Nonostante la destrezza della mano, intenzionale o no, Perkins fu uno dei più grandi cantanti di rockabilly, anche se, sul palco, i suoi movimenti sembravano stranamente forzati. 
                            Carl Perkins è morto nel Gennaio del 1998. I centri dove nacque il rock and roll furono, con l’eccezione della California, gli stessi dove era appena cominciata la rivoluzione del rhythm and blues: Memphis, New Orleans e Chicago. In pochi anni cambiarono la musica e il modo di suonare: la batteria, come insegna il Jazz, frenetica e rumorosa in primo piano; la voce sporca e dura, come insegna il blues, a gridare e scandire; il piano o la chitarra (elettrica) aspri e crepitanti; l’atteggiamento sul palco spavaldo ed agitato; i testi scritti nel gergo dei teen-ager e ambientati nel loro mondo.

                                                                                                                                                       Silvana Actis

                             

                            Be Sociable, Share!